Lettera di un turista a Taranto

tarantoSono un turista, mi piace viaggiare in crociera con mia moglie e i miei figli, vedere posti nuovi.
Sono un turista da crociera, ho solo poche ore per vedere un luogo, poi si riparte. Vorrei scendere dalla nave ed arrivare in 10 minuti a piedi in un borgo antico ricco di storia e grazie ad una guida turistica, che si è proposta al mio sbarco, visitare ipogei, musei, chiese, storia, archeologia e perchè no, trovare anche un buon ristorante. Tutto a portata di mano.

Sono un turista autonomo. Mi piace esplorare libero, ho poco tempo per vedere questo posto e vorrei sapere subito dove andare senza allontamarmi troppo. Vorrei trovare immediatamente depliant turistici e souvenir. Potrei sempre tornare in quel posto per starci una settimana se quelle poche ore mi soddisfano.

Sono un turista che non si ferma al circondario. Vorrei al mio sbarco, trovare subito un bus navetta organizzato con gli orari della mia nave, che mi porti un pò più lontano a visitare qualcosa di peculiare o magari un traghetto per esplorare la città vista dal mare, le spiagge, isole, vedere delfini e specie protette nel loro habitat naturale.

Vorrei un luogo ricco di storia che evochi un mito antico. Mi hanno parlato di Taranto come di un diamante sporco, delle sue unicità, della sua storia e bellezza. Se una crociera approdasse nella città di Taranto, io scenderei a visitarla, e qualche soldino lo spenderei, del resto è una vacanza, ma mi hanno detto che è una città industriale e non c’è spazio per questo genere di approdi.

Il turista.

Advertisements

One response to “Lettera di un turista a Taranto

  • Stefania

    magari se volete dite ai turisti se già non lo sapessero, che esistono guide e accompagnatori e portali di accoglienza da tanti anni basta cercare su internet, ma prima di arrivare in modo tale che ci si possa organizzare, almeno una telefonata sarebbe gradita, con internet ormai é tutto a portata di mano e non si può dire che non c’e’ accoglienza, per quel che riguarda le crociere o la mobilità in genere i turisti che vogliono continuare ad onorare la nostra terra, dovrebbero scrivere ai politici che fanno ulteriori carichi di inquinanti e che mettono dei limiti alla mobilità cittadina, in collaborazione con i poteri forti, ma diciamo ai poteri forti che comunque questo territorio si difende con le unghie e con i denti e non accetteremo più altri vincoli divieti o costrizioni inquinanti…
    solo però se uniti……
    comunque il diamante anche se sporco continuerà a brillare più di altre pietre preziose e se qualcuno come già accade, vuole venire e ci tiene a questo lembo di terra, che continui a lottare con noi e che si faccia portatore, custode e diffusore di buone pratiche

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: